Cattedrale di San Lorenzo

Duomo di Genova

Questa è la foto con cui sono arrivato tra i finalisti nel concorso Wiki Love Monuments 2014, concorso fotografico promosso da Wikimedia Italia, la corrispondente italiana di Wikimedia Foundation Inc. promotrice della famosa e democratica enciclopedia online, Wikipedia.

Ho catturato questo insolito scorcio della Cattedrale di San Lorenzo scattato esattamente sotto Porta Soprana durante un workshop gratuito dedicato alla manifestazione, che aveva come protagonsita Porta Soprana stessa; Data la banalità dell’obiettivo del workshop, ho deciso di cambiare punto di visto, e questo è il risultato!

Il Duomo di Genova

Eretta intorno al 1098 ed ampliata nei secoli, solenne e preziosa, la Cattedrale di San Lorenzo custodisce le Ceneri di San Giovanni Battista, patrono della città, giunte a Genova alla fine della Prima Crociata.
A partire dal IX secolo, San Lorenzo affiancò sostituì la Basilica dei Dodici Apostoli (attualmente conosciuta come Basilica di San Siro) nella funzione di cattedrale genovese.

Il trasferimento della cattedrale favorì l’urbanizzazione della zona che, con la costruzione delle mura, nel 1155 divenne il cuore della città.

Fu consacrata cattedrale nel 1118 da parte del Papa Gelasio II.

I restauri e l’attuale aspetto di San Lorenzo

Il sagrato di San Lorenzo, in una città senza piazze e priva di sede per il potere laico, è stato per tutto il Medioevo l’unico spazio pubblico: gran parte della vita politica e civile aveva qui un naturale palcoscenico.

Nel 1550 l’architetto perugino Galeazzo Alessi, su ordine delle magistrature cittadine, progettò la ricostruzione dell’intero edificio; ancora modificata nel corso dei secoli, un restauro effettuato fra 1894 e 1900 diede alla cattedrale l’aspetto che conosciamo ora, valorizzando le parti medievali, che ancor oggi la contraddistinguono.

Splendidi il Museo del Tesoro, cui si accede dall’interno della cattedrale, e il contiguo Museo Diocesano.

Donec justo mi, Nullam vulputate, tempus Lorem tristique id